Lo sguardo di un artista che riflette sul suo proprio sguardo interroga il senso ultimo del suo lavoro. Un senso che non è mai acquisito una volta e per sempre ma in continuo divenire, perché partecipe di quanto accade ogni giorno nel mondo, dentro noi stessi e nelle persone con cui ci relazioniamo. È questa forse l’altra faccia della libertà ...

Il Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano ha recentemente ospitato una mostra dell’artista Luisa Lambri intitolata Autoritratto. Nelle fotografie presentate vengono mostrate finestre chiuse, linee verticali, superfici, angoli. Ma non si vedono specchi, riflessi, ombre che permettano a chi scatta di duplicare la propria immagine. Non si percepisce un bisogno di esserci o di autocelebrarsi. La fotografa agisce “dietro le quinte” ...

Si dice che la pazienza sia una virtù, in realtà è una condizione. La condizione può essere uno spazio attraversato per scelta ma anche per necessità o per costrizione. Lo spazio della pazienza può essere infinito oppure avere un limite. La derivazione latina del termine – patiens -entis “paziente” – ci parla del suo stretto rapporto con la “sofferenza”, fisica ...

Tratto originario, idea principale, forma inerente gli inizi, per Jung “immagine primordiale”, per i filosofi empiristi “sensazione primitiva che serve come punto di partenza per la costruzione psicologica di un’immagine”, per John Locke in particolare è “collezione di idee semplici che lo spirito assembla a se stesso”. L’archetipo è concetto complesso che, nei suoi molteplici significati, rinvia sempre alla genesi. ...

La riproduzione iper-reale del soggetto ritratto nel lavoro di Marzio Tamer è lo spunto da cui parte Fulvio Carmagnola, filosofo autore di numerosi saggi sull’immagine e l’immaginario, per penetrare il concetto di percezione e osservazione dell’immagine. L’analisi degli innumerevoli particolari contenuti nel quadro conduce l’osservatore a interrogarsi sul rapporto tra guardare e immaginare.   Non sappiamo se il pittore abbia ...

Che cosa è l’arte? Secondo Aristotele (in Etica nicomachea) una delle cinque disposizioni attraverso cui “l’anima dice il vero”. Ciò di cui si compone la parte opinativa dell’anima. Da un lato la saggezza – intesa come il saper scegliere per dirigere al meglio la propria vita – e dall’altro l’arte, ossia la capacità di realizzare cose che non esistono in ...